Posizione: Acquaviva Platani

Acquaviva Platani è un comune italiano di 940 abitanti della provincia di Caltanissetta in Sicilia. Sorge a circa 100 km a sud-est di Palermo e a circa 65 km da Caltanissetta. Confina con i comuni di Cammarata,Casteltermini, Mussomeli e Sutera.

Acquaviva Platani cerca tutti gli ‪eventi‬, ‎escursioni‬,ristoranti, pizzerie, bar, Bed & Breakfast, hotel, musei nei Monti Sicani. Around Sicani Visit

Monumenti e luoghi d’interesse

Palazzo Ducale

Nel 1680 nella richiesta di vendita del feudo avanzata al regio Giudice delegato da Caterina Spadafora, la residenza baronale venne definita col termine generico di “magazzini”. In un inventario del 1748, invece, la residenza fu definita per la prima volta “palazzo”. Tuttavia è probabile che esso esistesse, come è logico vista la presenza della signoria, anche anni prima. Al duca Francesco è attribuita la pavimentazione settecentesca del salone (la cosiddetta “quadreria”) della casa feudale, tale pavimentazione si presenta con mattonelle maiolicate al cui centro è realizzato lo stemma degli Oliveri. Il duca Francesco Oliveri ebbe anche il merito di aver istituito ad Acquaviva, nella prima metà dell’Ottocento, un teatro pubblico che chiamò “Teatro San Francesco”. Si trovava in via Beveratoio (l’odierna via Umberto I).

Torre dell’Orologio

Costruita dopo aver demolito un vecchio torrione merlato che faceva parte del castello del principe Spadafora, la torre progettata dall’ingegnere di Lercara Friddi, Alessandro Lazzarini, fu costruita per volontà dell’allora sindaco Pietro Giudici ed inaugurata nel 1894. Alta 18 metri, realizzata in pietra locale, è scompartita da tre modanature.[4].

Chiesa Madre S. Maria della Luce

Dedicata a Santa Maria della Luce, la chiesa in stile barocco, è stata fatta costruire nel 1635 dal pio principe Spadafora e dedicata a Maria SS. Domina Lucis (S. Maria della Luce). Presenta un prospetto tardo rinascimentale e al cui interno troviamo tre navate a croce latina, dove sono custodite diverse opere di interessante valore artistico, come il crocifisso ligneo dello scultore Michele Caltagirone detto il Quarantino scolpita nel 1890, le statue del San Giuseppe e dell’Immacolata attribuite al Bagnasco. Don Rosario Castiglione è l’attuale Parroco del paese.

Chiesa della Madonna delle Grazie

La chiesa è stata eretta nel 1890 in sostituzione di quella costruita dal sac. Scaduto intorno al 1870 e in seguito abbattuta per la costruzione dell’attuale cimitero in contrada Minimento. In seguito furono effettuati numerosi lavori che portarono all’ampliamento della chiesa e grazie alla cooperazione del sig. Biagio Sorce ebbe una statua lignea dello scultore Michele Caltagirone. Oggi la chiesa risulta essere meta di numerosi pellegrinaggi durante il periodo estivo e di grande devozione popolare

Museo dell’emigrazione

Nasce il 4 agosto del 2005 nei locali dell’edificio San Giovanni Bosco la sede definitiva del Museo, visto che Acquaviva Platani di fatto è un centro emblematico dell’emigrazione degli anni cinquanta del secolo scorso, considerato che più del 50% degli abitanti è emigrato, soprattutto in Regno Unito ed in Francia.

Spiacenti, la tua ricerca non ha prodotto risultati. Riprova con parole chiave differenti.

Metti mi Piace anche tu!

Inserisci i tuoi annunciInserisci la tua attività o i tuoi annunci ora
X